UCRAINA: MASSACRO IN EUROPA, APRIAMO I CONFINI. SECONDO GIORNO

di Oleksandra

Venerdì 25-02-2022 ore 8.29 in Italia

Stamattina sono tutti stanchi. La mia amica con la sua famiglia ieri hanno passato tutta la giornata in macchina: facendo strada da Kiev a Rivne “Siamo scappati dal lato opposto a Kiev. I carri armati stavano passando davanti a noi”. Dalle 4 della mattina hanno iniziato a bombardare le aree residenziali di Kiev.  Sparano e non distinguono dove sono i militari e dove i civili. Le file nella frontiera con la Polonia sono di  circa 30 km, le persone con i bambini piccoli di notte vanno a piedi perché funziona solo il posto di blocco pedonale, posto di controllo nella frontiera che si chiama Shegyni.

Venerdì 25-02-2022 ore 8.38 in Italia

Il nostro Presidente Zelenskyi fa gli appelli ai cittadini ogni ora per dare le informazioni giuste secondo la situazione. Stamattina ha detto: “Questa mattina nel cielo di Kiev: bombardamenti, colpi contro una casa, incendio.  Tutto questo ricorda il primo attacco del genere a Kiev nel 1941. Questa mattina, come ieri, difendiamo da soli l’Ucraina.  Come ieri, le forze più potenti del mondo stanno guardando da lontano.  Le sanzioni di ieri hanno convinto la Russia? Vediamo nel nostro cielo e sulla nostra terra che questo non basta”.

Venerdì 25-02-2022 ore 8.41 in Italia

Mi dispiace quando vedo l’indifferenza del mondo democratico per la guerra e il destino delle persone in Ucraina. L’Ucraina è rimasta da sola e deve combattere da sola contro una dei più potenti paesi del mondo. Tutti gli altri hanno paura. Nonostante quello che è successo nelle settimane precedenti, gli USA hanno cercato di provocare la Russia ad intervenire.

Venerdì 25-02-2022 ore 8.44 in Italia

I paesi europei non sono nemmeno pronti ad aprire un corridoio civile per le persone civili, bambini. Al confine con la Polonia, chiedono l’intero pacchetto di documenti, vaccini.  I paesi europei non possono semplificare la procedura nemmeno per le madri con bambini piccoli.  Solo donne e bambini possono attraversare i confini.  Gli uomini dai 18 ai 60 anni non possono passare a causa della legge sulla mobilitazione generale.

Venerdì 25-02-2022 ore 8.51 in Italia

Come può combattere un ragazzo di 18-19 anni che non ha mai tenuto un’arma in mano?  cosa dire alle famiglie costrette a rimanere a Kiev, residenti innocenti su cui vengono sganciate bombe?  Che il mondo intero è preoccupato per la situazione in Ucraina, che verranno imposte sanzioni alla Russia? Come spiegare a un bambino perché dovrebbe passare la notte per strada, al confine con la Polonia? C’è solo un’impressione: il mondo democratico che dovrebbe garantire la sicurezza dell’Ucraina (dopo la rinuncia alle armi nucleari nel 1991), ha lasciato l’Ucraina.  I militari, gli ucraini, le autorità dimostrano unità e mantengono la calma mentale.

Grafica di Andre Shnaider.
© Andre Shnaider, Gerta Human Reports (2022)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...